Printed From:

Colesterolo

Quanto ne sai di colesterolo? E di colesterolo LDL (detto anche “cattivo”)? Scopri cos’è il colesterolo LDL e perché è così importante tenerlo sotto controllo.

Cos’è il colesterolo?

Il colesterolo è un grasso indispensabile per molte funzioni del nostro organismo. E’ soprattutto prodotto dal fegato; in parte deriva anche dalla nostra alimentazione. Può avere significato favorevole (colesterolo buono, o HDL) o sfavorevole (colesterolo cattivo, o LDL) per il nostro rischio cardiovascolare. Scopriamo quali sono i suoi effetti sulla salute e quando i suoi livelli vanno considerati fuori dalla norma.

Colesterolo buono e colesterolo cattivo

Classifichiamo il colesterolo in buono (HDL) e cattivo (LDL). Un eccesso di colesterolo cattivo può determinarne l’accumulo nelle pareti delle arterie con aumento del rischio di patologie cardiovascolari. Per un cuore sano, tuttavia, è necessario controllarli entrambi.

Da dove arriva il colesterolo

Il colesterolo è prodotto principalmente nel fegato e in parte minore è introdotto con l’alimentazione. L’organismo tende a bilanciare la produzione e l’assorbimento dei livelli di colesterolo, ma non sempre i meccanismi di controllo funzionano adeguatamente.

Alimentazione e colesterolo

Il nostro organismo produce il colesterolo utilizzando alcuni componenti degli alimenti che consumiamo, anche se è in grado di assorbire quello presente nei prodotti alimentari di origine animale. È importante soprattutto prestare attenzione a quelli che stimolano la produzione di colesterolo da parte del fegato.

Prevalenza dell’ipercolesterolemia in Italia

L’ipercolesterolemia, ovvero l’eccesso di colesterolo nel sangue, colpisce in Italia il 34,3% degli uomini e il 36,6% delle donne. I dati sono stati raccolti tra il tra il 2008 e il 2012 dal Progetto Cuore, un’indagine che misurava i fattori di rischio cardiovascolare su un campione di uomini e donne fra i 35 e i 74 anni.

Leggere le analisi

Per conoscere i valori di colesterolo, in particolare quelli di colesterolo LDL, è necessario effettuare le analisi del sangue. In caso di pressione elevata o diabete, il controllo diventa ancora più importante. Confrontati con il tuo medico per misurare il tuo livello di colesterolo e valutare i tuoi fattori di rischio.

Genetica e colesterolo

Alimentazione e stile di vita a volte non sono le uniche cause di livelli di colesterolo elevati. Se in famiglia ci sono altre persone con il colesterolo LDL elevato o che hanno avuto eventi cardiovascolari, l’ipercolesterolemia potrebbe essere la manifestazione di una patologia genetica. Si parla in questo caso di ipercolesterolemia familiare.

Colesterolo LDL e rischio cardiovascolare

I livelli di colesterolo LDL sono strettamente connessi con la salute del cuore: quando aumentano, aumenta anche il rischio di malattie cardiovascolari (soprattutto di infarto miocardico). Il rischio aumenta ulteriormente in presenza di diabete e ipertensione.